Dentista e odontoiatria: quali sono le differenze?
La lunga strada per diventare un buon dentista
dicembre 14, 2017
L’importanza della salute della bocca
gennaio 11, 2018

Dentista e odontoiatria: quali sono le differenze?

Vi siete mai chiesti quale sia la differenza tra dentista e odontoiatra?

Una domanda molto comune, e che spesso ci viene posta è: “c’è differenza tra dentista e odontoiatra?”

La risposta è no. Dentista e odontoiatra sono sinonimi.
E indicano il professionista che si occupa della diagnosi, della prevenzione, della cura di malattie che colpiscono denti, bocca, mascelle e tessuti ad essi correlati..

Oggi in Italia, l’iscrizione all’albo degli odontoiatri è la condizione necessaria per poter esercitare la professione odontoiatrica.

Il titolo di odontoiatra è assegnato solo a coloro che hanno conseguito la relativa laurea in Odontoiatria e protesi dentaria istituita nel 1980. Nel periodo precedente l’istituzione del corso di laurea in Odontoiatria e Protesi dentaria, laureandosi in Medicina e Chirurgia ci si poteva iscrivere all’albo dopo aver frequentato la specializzazione in Odontostomatologia. Ad oggi, questo non è più possibile.

Insomma, la professionalità, se vogliamo chiamarlo odontoiatra o dentista, è la stessa.
Uno dei problemi più grandi dell’odontoiatria è, da sempre, l’esercizio di tale professione da parte di figure non abilitate e non in possesso oltre che dei requisiti di legge anche della necessaria preparazione ed esperienza clinica, che hanno causato non solo danni economici ma anche e soprattutto danni fisici e gravi rischi per la salute di coloro che si sono affidati a tali “personaggi”, arrivando a contrarre malattie terribili quali Epatite o AIDS.

Quindi, in conclusione, tra dentista e odontoiatra.. non c’è nessuna differenza ma si tratta della stessa professione. L’importante, è che sia un professionista riconosciuto e qualificato.