Ortodonzia: qual è l’età migliore per cominciare un trattamento ortodontico? - Studio Dentistico Dott. Fabio Legnani
Pulizia dentale: quanto, come, perché!
marzo 25, 2019

Ortodonzia: qual è l’età migliore per cominciare un trattamento ortodontico?

Per iniziare facciamo un piccolo excursus sul motivo per cui sia importante avere un’occlusione corretta e una dentatura ben allineata

Come già detto per ortodonzia s’intende quella branca dell’odontoiatria che si occupa dello studio e correzione della posizione dei nostri denti e che ci permettere di crescere con un bel sorriso, eliminando imperfezioni dell’occlusione come denti sporgenti, spazi non necessari, morsi incrociati o aperti e affollamento dentale.

Ma il motivo che ci spinge a richiedere l’intervento dell’ortodontista non è solo estetico; avere un sorriso ben allineato e i denti dritti, infatti, ci permetterà di avere anche una bocca più sana.
Come potete immaginare una dentatura dritta è molto più facile da tenere pulita e la predisposizione allo sviluppo di carie risulta di molto minore così come di gengiviti, parodontiti e non solo…
…Incredibile, ma vero: i denti influenzano anche la nostra postura!

Se l’occlusione è scomposta, ad esempio, vengono messi sotto sforzo muscoli mandibolari con la possibilità che s’inneschino mal di testa, dolori a schiena, collo e spalle.

L’eta migliore per cure ortodontiche

I momenti migliori per la realizzazione di cure ortodontiche sono l’infanzia e l’adolescenza. Perché?
Naturalmente perché le ossa dei bambini in età evolutiva sono ancora altamente morbide e malleabili.

Quindi oltre al fatto che allineare sarà più facile e veloce, agendo fin dal primo momento si potranno evitare patologie dovute alla malocclusione.

Si può cominciare fin da prima della caduta dell’ultimo dentino da latte, quindi tra i 12 e i 14 anni, momento in cui i denti nuovi ci sono praticamente tutti, ma non si sono ancora assestati definitivamente e l’ossatura maxillo-facciale sta per completare lo sviluppo.

Esistono poi casi particolari in cui si rende necessario agire anche prima, come in presenza di anomalie del massiccio facciale più che dei denti per guidare la corretta crescita dei denti permanenti, dell’osso mascellare o mandibolare, correggere protusioni e retrusioni mandibolari o mascellari, ma in linea di massima sarebbe meglio non cominciare prima dei 12 anni per non creare problematiche psicologiche che vadano a danneggiare l’autostima del bambino.

Detto ciò, sappiate comunque che non esistono limiti di età per cominciare una cura ortodontica. E’ infatti possibile mettere l’apparecchio anche da adulti, tenendo però presente che in età avanzata la mobilità dei denti non è più quella di un tempo e che quindi il trattamento potrebbe essere molto più lungo e richiedere alla fine l’uso dell’apparecchio mobile di contenzione per far sì che il risultato non venga perduto nel tempo.

Per maggiori informazioni non esitare a contattarci!