Dolore dopo devitalizzazione - Studio Dentistico Dott. Fabio Legnani
Cercasi Odontoiatra
ottobre 18, 2018
Le regole per scegliere il dentista giusto
dicembre 14, 2018

Dolore dopo devitalizzazione

Provi dolore dopo la devitalizzazione? Tranquillo, è normale.

Il tuo Dentista ti ha consigliato di devitalizzare un dente.
E sai perchè? Se trascuri un dente infetto o danneggiato che ha bisogno di essere devitalizzato non solo rischierai di perdere il dente, ma permetterai all’infezione di diffondersi in altre parti del corpo, fino a ben più gravi conseguenti di un inestetismo.

Bene, sei stato convinto e ora l’operazione è avvenuta, e tra poco passerà anche l’anestesia. E ora?

Sappi che è normale provare un po’ di dolore dopo la devitalizzazione.
Effettivamente per un non addetto ai lavori è inspiegabile come un dente devitalizzato, cioè un “dente morto”, possa creare dolore.
In realtà, nei due o tre giorni successivi il dente trattato farà un po’ male, ma potresti anche non sentire nulla. Il dolore è abbastanza normale nei casi in cui era presente una grave infezione o infiammazione prima della devitalizzazione.

I motivi principali sono la pressione che comunque porta dolore al dente da poco devitalizzato, ergo converrebbe evitare la masticazione sul lato operato.
Inoltre l’infiammazione avviene anche attorno al dente trattato, non solo sul dente stesso, in quanto il lavoro è si localizzato ma non completamente.

Dopo 24 ore, solitamente, il dolore post operatorio, scompare, ma allo stesso tempo un antinfiammatorio può aiutare a superare anche questo periodo.
Se provi un dolore persistente anche alcuni giorni dopo, dovresti contattare immediatamente il dentista o il chirurgo odontostomatologico, perché potrebbe essere segno di un problema post-operatorio più grave.

Ricorda:
Il costo di una devitalizzazione varia in base alla gravità del problema e al dente da trattare. Se hai una assicurazione sanitaria informati presso la tua compagnia prima di procedere alle cure, per evitare sorprese.